Tutti i segreti del Tortello Cremasco -Non c' e' la zucca !

stampa.jpg
Non solo un libro di cucina ma una storia raccontata fatta di ricordi, sapori, emozioni 

Penserete di trovarvi davanti ad un libro di cucina e invece ..non e' proprio cosi' .E' un libro che parla di una storia ,una storia fatta di racconti ,di ricordi ,di ricette tramandate ,di tradizioni ricordate ,di momenti rubati nelle tavole e nei cortili del nostro territorio cremasco ....i momenti belli di una volta .Una storia raccontata in modo molto easy e simpatico con una punta di freschezza e di ironia.E' un libro da scoprire e da conoscere e inevitabilmente ...che fa incuriosire ....a partire proprio dal suo protagonista ,l' amato Tortello Cremasco ,peraltro apparentemente sconosciuto da chi non bazzica in Crema....e cosi' tra le pagine si stuzzica la voglia di chi lo ama e lo adora da sempre e lo "difende " coraggiosamente nella sua ricetta originale e ,nello stesso tempo , si vuol provare a far cambiare idea a chi non lo apprezza o ha delle perplessita' sul suo gusto dolciastro .
 
Il libro e' un piacevole percorso tra l' amore e l' odio per questo piatto originale ,unico ,inimitabile ,senza mezze misure ,da decantare o da bistrattare perche' in esso si incontrano i cardini dei sapori dolci e  salati in un equilibrio dosato perfettamente .Si parte dalla storia perche' e' inevitabile nel nostro paese "raccontare " della pasta fresca nei suoi innumerevoli risvolti regionali .E la storia ci fa ripercorrere dei momenti particolari tra miti e leggende :dalla corte di Mantova ai salotti rinascimentali veneziani ,dalle tradizioni dei dolci originari della Turchia portati dal dominio austriaco  nel lombardo- veneto alle novita' introdotte dalle  scoperte geografiche del Seicento fino ai rapporti strettissimi tra Crema e i commerci con l' Oriente che hanno portato nella nostra nebbiosa Pianura Padana tutto il loro fascino :i profumi delle spezie ,il cacao,l' uva passa, i canditi ,le nocciole, le mandorle ,lo zucchero ...
 
E cosi' ,ripercorrendo le varie ipotesi storiche e le innumerevoli sagre e feste del territorio cremasco ,arriviamo finalmente alle ricette ...et voila' ...cosa compare ?Una fatale congiunzione tra dolce e salato :i famosi amaretti scuri cremaschi (sembra con particolari poteri magici ) ,l' uva sultanina ,il cedro candito, l' uovo ,il Grana Padano ,il limone grattugiato ,il Marsala secco ,la noce moscata e ...udite udite ...le caramelle mentine ...gia' proprio le caramelle ...e infine il contradditorio ed eccentrico biscotto Mostaccino ,un biscotto  speziato cremasco ...dalle origini ancora dubbie ...La pasta che avvolge tal ripieno dolce e' la cosiddetta "pasta matta" cioe' preparata senza uova perche' allora, nel territorio contadino cremasco, le uova erano un bene talmente prezioso da dover essere utilizzato come "pietanza" in se' e non nella pasta fresca .Siete un po' incuriositi ?Allora pensate ad una "basgia" fumante in cui i tortelli saranno conditi, a piu' strati , con abbondante burro fuso ,chiarificato al momento e ,a piacere ,qualche fogliolina di salvia e tanto ,tanto parmigiano .I Tortelli nuoteranno davvero nel manto burroso e profumato della zuppiera.
 
La novita' di questo libro e' nelle "variazioni sul tema":gia' ...non solo variazioni di ricette e di ingredienti diversi  da paese in paese ,di tavola in tavola ma anche geniali interpretazioni del piatto storico che abbiamo avuto l' onore di avere da due Chef stellati :lo  Chef milanese Tano Simonato e lo Chef uruguaiano Matias Perdomo .E poi non potevano mancare gli indirizzi top ,ristoranti ed osterie, dove gustare questi super nominati Tortelli Cremaschi....ognuno con la sua particolarita' ,con il suo tocco innovativo  di classe o di rispetto assoluto della tradizione ..e cosi'  troviamo anche  lo Chef Antonio Bonetti che si e' inventato le famose Gnocche Cremasche ,una gustosa variante che ripone l' amato ripieno dolce all' interno di un grande gnocco di patate e possiamo gustare persino  il Gelato al Tortello Cremasco pensato e realizzato dalla mitica e leggendaria  Gelateria Bandirali .E  ...non potevamo non dare qualche buon suggerimento per accompagnare questo piatto strepitoso che rappresenta la nostra tradizione piu' bella ,emblema assoluto  di Crema e incontro fascinoso tra passato e presente .E cosi' via alle proposte dei Sommelier piu' originali :Alessandro Scorsone ,Vito Intini ,Claudia Bondi e ...naturalmente ci sono anche gli immancabili  abbinamenti spavaldamente pensati da noi ,dalle due  autrici.
 
Dulcis  in fundo un tuffo nello shopping di sapori tra le vie della bellissima citta' di Crema, elegante e tranquilla ,energica e gaudente ,una "autentica signora " :piccoli segreti tutti da scoprire tra le eccellenze cremasche dal famoso Salva con le Tighe al Torrone di Crema ,dal Salame cremasco alle torte tipiche tra cui le famose  Bertolina Spongarda e Treccia d' Oro .Tenendo alto il valore della nostra stupenda citta' lombarda abbiamo ricordato anche la sfida (o disfida) con la vicina Mantova ,ideata e lanciata  anni fa dal giornalista cremasco Beppe Severgnini ,e finalmente abbiamo sfatato un must :nel nostro Tortello Cremasco non c' e' la zucca e non c' e' neppure la mostarda di mele ...e neppure il cioccolato! Come dice il vecchio droghiere di Crema Amilcare :e' un' unione storica  di undici ingredienti sorprendenti .Allora non vi resta che leggere il libro e scoprire tutti i suoi segreti !E naturalmente  ,dopo la lettura, l' invito e' anche quello di provare a prepararli ,in tutta calma ,godendovi tutti i deliziosi momenti della preparazione della farcia e della chiusura ,rigorosamente a mano con i famosi cinque pizzichi ...
Ah..un' ultima nota :vi lascio anche con  la gioia di sfogliare le bellissime illustrazioni di Desda , eclettica graphic designer ,che ha dedicato la sua fantasia trasportando noi autrici negli angoli piu' belli di Crema e in dolce compagnia seguendo un fil rouge tra incontri ,sapori ed emozioni .
 
Segretitortello 1
Segretitortello 2
Libro6
Libro7

Tags: Miei Libri


Editing by Davide Severgnini. All rights Reserved.