Passione extra vergine di Tano Simonato

tano_simonato.jpg

Il libro è un vero e proprio viaggio… siete pronti a partire con me nella lettura?

È un incontro molto vivo ed emozionante tra la vita e le passioni dello Chef milanese Tano Simonato e le sue proposte in cucina che hanno come filo conduttore l’olio extra vergine d’oliva, protagonista assoluto e indiscusso della sua tavola in tutte le sue sfumature e peculiarità. E’ un incontro felice di ragione e passione, un percorso appassionante tra razionalità e curiosità nella continua ricerca di progetti dettati dal cuore. Si apre ed è bello sfogliare le sue ricette ma … sembra quasi riduttivo definirle “ricette”, le chiamerei piuttosto un insieme articolato di colori sovrapposti, un crocevia di idee e di pensieri profondi in cui si può respirare la forte creatività dell’autore. Si riesce a cogliere, all’interno del piatto, la poesia. Mi ha colpito molto il concetto di creatività dello Chef perché è legata in modo indissolubile ad un’elegante semplicità: “Non occorre esibirsi in creazioni d’alta cucina, anzi spesso la semplicità risulta vincente. I miei piatti rubacuori sono sempre stati, per lo più, frutto d’improvvisazione: nascevano dagli ingredienti che avevo a disposizione in quel momento, dalla mia fantasia nel reinventarli e, soprattutto, dalla cura con cui cercavo di cucinarli e presentarli”.

Viene voglia di leggere, scrutare … provare alcune sue ricette intervallate, nel libro, dai racconti partecipati della sua storia, della sua vita, dei momenti più particolari e quindi si arricchiscono di un valore aggiunto … si arricchiscono di emozioni, di attimi rubati così … al suo amore per la famiglia, per gli amici, per la sua squadra del cuore, per l’amata città di Milano che “racchiude una duplicità di anime, sognatrice, ambiziosa e visionaria, ma anche realizzatrice e concreta …”. La ricetta che ho provato subito dopo aver aperto il libro? … In linea con la filosofia dolce del mio blog … direi il Tortino di cioccolato all’olio extravergine in crema inglese all’arancia … un dolce che, nella sua elegante semplicità, riesce a raccogliere i profumi intensi dei colori intriganti. Vi lascio con un messaggio … come quelli contenuti nelle bottiglie trovate così … per caso … portate dal mare … Tano scrive: “La mia è davvero un’anima navigante, che ha voglia di esplorare, conoscere, scoprire …”. E allora non mi resta che augurarvi Buon Viaggio!

Tags: Consigli di lettura


Editing by Davide Severgnini. All rights Reserved.