Una cantina preziosa a Scanzorosciate: l' oro rosso da scoprire

sereno-2.jpg
Nel cuore di Scanzo una cantina che mostra tutta la bellezza di un territorio  ricco di storia e di tradizione e con un' eccellenza  preziosa da valorizzare e da scoprire.
 
Ho conosciuto Sereno ,titolare dell' Azienda Agricola Magri ,quasi per caso ,su consiglio di un caro amico ,una sera d' inverno .Io gli ho regalato un paio di miei libri ,lui due bottiglie di vino e cosi' ...con naturalezza ,camminando nella sua cantina ,riassaporando i profumi dell' uva che sentivo da bambina ,e' nata la nostra bella amicizia e il nostro racconto .Abbiamo organizzato insieme molte presentazioni ed eventi in cui l' unione di wine e food ha avuto sempre con un occhio di riguardo  alla terra e alle passioni .Quella di Sereno e' proprio una piccola azienda familiare in cui tutti si dedicano con attenzione e particolare cura a partire dalla vigna fino agli ambienti della bellissima cantina , proprio in centro paese .La storia inizia da lontano .La famiglia Magri si dedica all' agricoltura ormai da generazioni :il nonno Antonio e il papa' Ippolito hanno saputo trasmettere a Sereno la grande passione per la coltivazione della vite ed egli davvero gestisce l' azienda di famiglia con una cura meticolosa ,soprattutto nel delicato momento della vendemmia.
 
I suoi vigneti, di circa tre ettari ,si trovano sulle bellissime colline di Scanzorosciate su terreni con formazioni rocciose derivanti da arenarie e peliti. Gli impianti si trovano tutti esposti da Sud-Est a Sud-Ovest collocati ad un' altitudine tra i 240 e i 300 metri sul livello del mare .Un talentuoso enologo ,Paolo Zadra, collabora con la famiglia e si occupa con grande professionalita' e competenza della parte tecnica .Nel 2008 la cantina viene ristrutturata con macchinari moderni piu' rispettosi dell' integrita' e della qualita' del prodotto .La zona di produzione dell' azienda agricola fa parte del disciplinare DOC Valcalepio e del disciplinare DOGC Moscato di Scanzo .L'azienda è anche membro del Consorzio Tutela Moscato di Scanzo nato nel 1993 per tutelare e promuovere questa eccellenza  :un vino elegante e corposo .I vini prodotti sono di tre tipologie :Valcalepio Doc Rosso (Cabernet Sauvignon + Merlot) ,Bianco Linda (Chardonnay ),Moscato di Scanzo DOGC (Moscato di Scanzo ),la Grappa dalle vinacce di Moscato di Scanzo selezionate dopo l' appassimento ,fresche e morbide.Le mura della cantina ospitano spesso visite guidate ,degustazioni ,serate a tema ,giornate didattiche per i bambini ed espongono numerosi quadri dei premi e dei riconoscimenti ottenuti sia per il Valcalepio Doc Rosso ,in particolare il Rosso Riserva ,sia per il rinomato Moscato di Scanzo ,un moscato a bacca rossa.Le viti di Moscato ,in parte allevate a spalliera portata a Gujot e in parte allevate a pergoletta semplice, crescono su terreni formati da torbiditi sottili (Arenaria e Pelite) esposti a Sud ,Sud- Ovest .Il metodo di vinificazione e' abbastanza complesso e inizia da una raccolta molto precisa ,da un appassimento per trenta ,trentacinque giorni in fruttaio in cui l' uva e' appesa ai fili a ventilazione forzata o in cassetta in fruttaio termocondizionato.
 
La vinificazione avviene in maniera tradizionale disraspagiatura delle uve e fermentazione a temperatura controllata in serbatoi inox . E al bicchiere ?Una piacevole inaspettata scoperta .Il Moscato di Scanzo e' un vino da meditazione ,un vino decisamente fatto per pensare .Si presenta con un colore rosso rubino piuttosto carico e con un profumo intenso ed armonico con sentori di rosa ,salvia e confettura fino ad arrivare alla cannella e all' incenso ,quindi abbastanza complesso all' olfatto .Il gusto?Piacevolmente dolce ma molto armonico ,equilibrato e soprattutto persistente .Un vino morbido e moderatamente dolce .La sua annata migliore ?Forse il 2014....Gli abbinamenti :con pasticceria secca ,dolci poco zuccherati e dolci tipici del paese .Sicuramente con un buon cioccolato fondente almeno al 70 % .Ottima anche la proposta con formaggi erborinati come un gorgonzola dolce oppure il piu' territoriale   Strachitunt DOP della Valtaleggio  ,formaggio a latte crudo ampiamente rivalutato .Ultimamente alcuni  Sommelier Ais  Bergamo hanno promosso delle serate di approfondimento in cui sono stati azzardati abbinamenti a tutto pasto tra cui un arrosto di lonza servito con le prugne .Uno dei momenti piu' belli trascorsi nella Cantina di Sereno ,spesso aperta per le visite ,e' la cena dedicata alla vendemmia con tutti coloro che ,in qualche modo ,participano alla loro meravigliosa avventura annuale .Io ,di solito ,per l' occasione porto dei dolcetti tipici di pastafrolla ripieni di crema pasticcera cotta da abbinare al loro Moscato speciale ,un oro rosso tutto da scoprire .E' vero ,il loro Moscato e' davvero unico ma anche il Valcalepio ha la sua peculiarita' con un sapore caldo ,avvolgente ,elegante ,perfetto in accompagnamento a carni rosse ,arrosti della tradizione con polenta e formaggi piuttosto stagionati .Al bicchiere si presenta colore rosso rubino carico ed intenso, molto armonico mentre al naso ricorda la frutta matura con una netta apertura a profumi secondari di legno tostato e cannella.
 
Serenello 5
Serenello 2
Serenello 3
Serenello 1
 

Tags: Cantine


Editing by Davide Severgnini. All rights Reserved.