Mascarpone

masca.jpeg
É possibile scrivere un libro intero sul mascarpone ?Si’ ,si puó ,io l’ ho fatto e ,volendo ,avrei anche aggiunto altre pagine ma mi sono dovuta trattenere .Scriverlo é stata un’ esperienza bellissima ,un viaggio esperenziale tra territorio ,talento e tradizione ,un ritrovarsi gioioso e curioso “con le mani nel latte “.La metafora di un viaggio tra i sapori e i piatti  lombardi .
 
Quando si parla di mascarpone viene proprio voglia di tuffare le mani nel latte ,viene voglia di preparare un bel dolce, quello classico magari ,quello famoso e invece ,sfogliando il libro ,si scopre che non é tutto qui .Che si puó andare oltre. Si parte dalla mia grande curiositá per il territorio e dalla mia passione per le materie prime di qualitá .E ,camminando tra la pianura cremasca ,si incontra un caseificio che ha fatto dell’ artigianalitá il suo diktat e che ha reso l’ arte casearia motivo di creativitá e impegno quotidiano .Ed é proprio dalla campagna che inizia il mio racconto di un piccolo pezzo della tradizione cremasca ,la storia di un formaggio caratteristico di questa terra che ha ancora tanto da dirci .Giá il racconto e l’ interpretazione di una crema cosí squisita al palato non puó che conquistare tutti :una crema di latte seducente per gli occhi ,ammaliante al naso e persino intrigante al tatto perché é bellissimo sporcarsi le dita affondandole dolcemente in una ciotola golosa .Sono partita proprio dalla storia di un caseificio di campagna nel cuore della pianura ,circondato da distese di campi tra Crema e Lodi ,zona autoctona di lavorazione del mascarpone. Bontá antica il mascarpone :si presenta in un panetto avvolto nella pregiata carta pergamena ,con una struttura soda e compatta ,leggermente liscia ,morbida ,fondente ,di uno splendido bianco avorio .
 
Anche “ficcandoci “ il naso dentro siamo presi da intense note di latte fresco e del burro di una volta ,un richiamo lontano alla frutta secca leggermente tostata e a qualche nota di mandorla dolce .Non é poi un peccato di gola cosí forte come si puó pensare .Ogni tanto ,a dosi moderate, nella giusta stagione si puó! E i modi per degustarlo non sono poi cosí scontati .Il mascarpone si presta lodevolmente ad utilizzi pasticcieri ma io ho voluto riscoprirlo un po’ anche nei suoi abbinamenti meno inediti ,al di lá del suo legame classico con liquori ,savoiardi, zucchero e cacao o la fetta elegante di panettone .Ho iniziato il mio percorso dal miele (o dovrei dire in diverse sue tipologie locali e non  )che ,con le sue sfumature ,riesce a dare note particolari al voluttuoso mascarpone per poi passare all’ olio :curioso anche questo incontro con un bouquet di profumi cosí vario e ampio .Chi mai penserebbe poi ad un abbinamento con alcune spezie come il Pepe di Sichuan o alcune erbe spontanee come il rafano oppure con il Tè ,eh sí ,proprio con una tazza fumante di Earl Grey ?E poi cosa dire del vino ,uno dei miei amori piú grandi ?Qui si apre un meraviglioso matrimonio tra cibo e vino che attraversa sapori ,territori e percorsi fino a toccare il Marsala ,visto in una luce insolita ,la birra nella sua freschezza ,aromaticitá ed intensitá e gli spirits a nota floreale e fruttata .L’ ultima parte é dedicata infine ai piccoli piaceri da gustare in cucina e in pasticceria :il mascarpone quanto ci puó ispirare ?Certo é impossibile non parlare del tiramisú e della sua origine ancora avvolta nel mistero ma nel libro non sono descritti solo dolci :il mascarpone fa piacevolmente capolino ovunque dagli antipasti fino ai primi e ai secondi piatti .Tante le proposte di amici chef ,pasticcieri e blogger :non troverete peró solo il semplice elenco di ingredienti e le preparazioni ma il racconto di un’ idea e di una persona .In fondo il vino ,il cibo ,la musica ,ma anche i profili della nostra pianura ,i fiori ,il sole che tramonta sui vigneti :tutto é occasione per innamorarsi della vita vita e del mondo e per essere trasformato in racconti .Ecco ,questo é il mio racconto del mascarpone visto con gli occhi di due sognatori :io e Tiziano .
 
Masca1
Masc
Masc1
Masc2
Masc3
Masc4
Masc5
Masc6
Masc7
Masc8
Masc11
Masc10

Editing by Davide Severgnini. All rights Reserved.